Iedpe iedpe@tiscalinet.it iedpe@tiscalinet.it Facebook Twitter Youtube
Banner Rotator Demo - Jssor Slider, Slideshow with Javascript Source Code
html slider

Oggetto istitutivo dello I.E.D.P.E.


L’“Istituto Europeo per il Disagio e la Promozione Evolutivo-Educativa”, I.E.D.P.E. Palermo, in una prospettiva di più ampio network europeo e in continuità con tutte le azioni intraprese dallo I.E.D.P.E. Comitato Locale di Palermo, avviato dal Maggio 1996, tenendo presente la mission di migliorare la qualità della vita di soggetti fragili, persegue come scopo esclusivo la solidarietà alle condizioni di vulnerabilità individuale e sociale, nel territorio regionale, nazionale e internazionale,  e prioritariamente nell’ambito del supporto e della riabilitazione psicologica, sociale, educativa, così come dell’intervento clinico, dell’assistenza, e dell’umanizzazione delle cure, anche domiciliare, nei riguardi di minori, famiglie, coppie e adulti in condizione di disagio, di svantaggio e di rischio psicosociale.

L’Istituto ha focalizzato risorse, modelli, contatti interistituzionali, prevalentemente nel lavoro con i minori e i nuclei familiari di riferimento, in ottemperanza alle Carte costituzionali, norme europee e nazionali: Carta Europea sui Diritti dei Minori (1992), Direttive sullo sviluppo delle Life Skills-Organizzazione Mondiale della Sanità, e dall’anno 2017, la legge Lorenzin con cui viene riconosciuto lo psciologo come figura sanitaria.

Nello specifico, per il raggiungimento dello scopo di solidarietà indicato, l’Istituto, nella  prospettiva del lavoro di comunità, finalizza le sue azioni verso la  promozione della Salute, la prevenzione, la cura e la riabilitazione, promuovendo specifiche modalità di intervento:

  • Intervento psicologico, psicoterapeutico, educativo e sociale funzionale a sviluppare potenzialità, risorse e Salute nel ciclo di vita.
  • Interventi clinici individuali e di prevenzione delle diverse forme di dipendenza, rivolte a minori e famiglie.
  • Interventi clinici di gruppo rivolti a soggetti adulti in condizione di dipendenza psicologica.
  • Formazione, istruzione e orientamento di bambini, adolescenti, giovani, adulti e anziani, per lo sviluppo di competenze funzionali all’empowerment individuale e sociale e al successo scolastico e sociale.
  •  Formazione degli operatori di area sociale, psicologica, educativa e/o didattica, sanitaria e sociosanitaria (on the job, scuole di specializzazione, formazione al lavoro, orientamento formativo e professionale, stage, tirocini etc.) finalizzata prioritariamente allo sviluppo di competenze degli operatori e delle diverse figure professionali coinvolte, impegnati in azioni sociali, di supporto e sostegno, di cura e di prevenzione.
  • Interventi di supporto, riabilitazione psicologica, educativa, sociale in favore dei minori affetti da patologie croniche o nati pretermine o in condizioni di emergenza
  •  Interventi di assessment e di riabilitazione, psicologica ed educativa (diagnosi, valutazione, consulenza pedagogica, training riabilitativi, es. per A.D.H.D., DSA etc.).
  • Interventi scolastici e non che mirano allo sviluppo della motivazione e del profilo motivazionale negli alunni con percorsi formativi caratterizzati da forme diversificate di rischio.
  •  Ricerca-Intervento come ricerca servizio finalizzata a migliorare la qualità della vita dei soggetti in condizione di disagio/svantaggio e a implementare condizioni di benessere dei contesti sociali di riferimento.
  • Creazione di centri, organizzazioni a supporto delle fragilità sociali, nella prospettiva dell’integrazione e dell’inclusione.
  • Promozione di eventi culturali per l’integrazione, la solidarietà sociale, l’interculturalità e la pubblicizzazione di buone pratiche sociali e sociosanitarie.
  • Creazione di spazi e prodotti di comunicazione in area sanitaria, educativa e sociale
  • Interventi di supporto alla competenza genitoriale, anche nei casi genitorialità precoce, di famiglie a rischio psicosociale, così come nelle situazioni di disregolazione della competenza genitoriale, con un particolare riferimento al child neglect.

In modo prioritario, l’Istituto contribuisce alla promozione di ogni azione a favore della perinatalità, dell’infanzia, dell’adolescenza, dell’età adulta e senile, dei contesti di riferimento (famiglia, scuola, luoghi di cura e di aggregazione) e del supporto alle fragilità sociali (immigrazione, disabilità, marginalità sociale, povertà, maltrattamento, abuso, dipendenze, patologie croniche e psichiatriche, inoccupazione/disoccupazione, ex detenuti, detenuti). In tal senso, l’Istituto promuove il sostegno presso ogni organismo azienda, ente o persona fisica e morale in grado di aiutare queste a raggiungere i propri obiettivi di promozione della Salute e di prevenzione del rischi; inoltre, si fa promotore della creazione di reti e comunità di servizi interistituzionali, aggregazioni e sinergie con altre associazioni ed enti finalizzate a quegli obiettivi previsti dalle finalità dell’Istituto.

Le visioni che consentono la realizzazione della vision dell’Istituto vanno individuate: nell’orientamento formativo, nella prevenzione di fenomeni sociali, educativi, didattici (dalla dispersione scolastica, al maltrattamento dei minori, dal bullismo alla violenza sulle donne, ecc….), nella riabilitazione psicologica ed educativa, così come nella promozione dello sviluppo, nel supporto sociale, nell’inclusione sociale, che costituiscono prospettive e modelli funzionali all’intervento e alla ricerca.

In tal senso l’Istituto, all’interno di partenariati formali e informali, con l’Università degli Studi di Palermo, con Aziende Ospedaliere, scuole e altri enti pubblici e privati, ha sviluppato modelli, metodologie e procedure funzionali al raggiungimento del fine istitutivo. La definizione di questi ultimi si è sviluppata traverso specifici referenti teorici.

 

Referenti teorici dell’Istituto

Tra i referenti teorici che hanno guidato l’azione dello I.E.D.P.E. – Palermo va, intanto, considerata la prospettiva del Positive Development, l’approccio della Psicologia pediatrica, così come, modelli di intervento clinico a vertice sistemico-relazionale, cognitivo-comportamentale e centrati sulla persona.

E ancora, in relazione alla gestione di problematiche inerenti il rischio, sono stati sviluppati alcuni modelli di prevenzione sia nel senso dell’intervento diretto sul soggetto a rischio (modello clinico funzionalista) sia nel senso del lavoro con i suoi sistemi di riferimento (modello olistico sistemico). Tale considerazione del rischio e della prevenzione ha condotto gli operatori dell’Istituto ad una riflessione che presenta forti implicazioni operative finalizzate alla promozione della costruzione di un modello di gestione del rischio, da parte del soggetto, che viene definita come prospettiva dell’ “attraversamento del rischio” (ibidem) e quindi come promozione di “adattamento creativo” (Perls, Hefferline, Goodman 1971; Goodman, 1995,) di “coping” (Lazarus, Folkman, 1984) e di “fattori di protezione interni ed esterni” (Rutter, 1983; 1987).

Contestualmente a tali focalizzazioni l’Istituto si è impegnato nella definizione di modelli di formazione degli operatori (psicologi, educatori, docenti, personale sanitario, volontariato, ecc….) e di validazione di specifiche metodiche (forum, focus group narrativo, groupe parole, laboratori centrati sul compito- modello Labor, laboratori centrati sull’esperienza -modello LA.E) (Perricone Briulotta, 2001; 2005; 2012).  

Ed ancora tra i referenti teorici, sul piano metodologico, della conduzione delle iniziative, va considerata la ricerca-intervento che ha consentito la formalizzazione di modelli che hanno dato vita ad una specifica identità dell’Istituto. Molte delle iniziative di ricerca-intervento hanno costituito oggetto di pubblicazioni edite da Armando, Franco Angeli, Carocci, Unicopli, Mc Graw-Hill.

 

Partnership e reti territoriali

L’Istituto collabora da anni, con l’Università degli Studi di Palermo e, nello specifico, con il gruppo di ricerca in “Psicologia pediatrica” - Dipartimento di Scienze Psicologiche, Pedagogiche e della Formazione, e con la Scuola di Scienze Umane e del Patrimonio Culturale, in cui oggi è confluita l’ex Facoltà di Scienze della Formazione. In particolare, l’Istituto intrattiene con la Scuola un regime di convenzione per le attività di Tirocini formativi e professionalizzanti (D.M. 142/98)  sia curriculari che extra-curriculari di studenti di corsi di laurea triennali e Magistrali/Specialistiche di Psicologia e di Scienze dell'Educazione, ottenendo l’accreditamento-convenzione con l’Ateneo (convenzione n. 10273 del 15/02/2010/2018).

Nell’ambito sanitario, è stata partner della rete interistituzionale di riferimento del Ce.S.I.P.P.U.Ò(Centro Sperimentale Interistituzionale Polivalente Pediatrico Universitario Ospedaliero) (delibera del Senato Accademico Università degli Studi di Palermo n. 15 del 19/07/11,  delibera del Consiglio di Amministrazione Università degli Studi di Palermo n. 39; provvedimenti dell’Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti “Villa Sofia – V. Cervello” n. 870 del 27/05/11 e n. 943 dell’08/06/11) realizzato in collaborazione con l’A.O.O.R. “Villa Sofia-Cervello” di Palermo e avviato nel Dipartimento Materno-Infantile dell’Ospedale “V. Cervello”, da dicembre del 2012, attraverso specifici progetti di Piano Sanitario Nazionale (PSN annualità 2011, 2012, 2013, 2014, 2015 e ancora in corso) sostenuti dall’Assessorato Salute Regione Siciliana. In tal senso, sono state attivate specifiche convenzioni con l’Università degli Studi di Palermo e con l’Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti “Villa Sofia-V.Cervello” di Palermo (convenzioni più volte stipulate dal 2013 ad oggi).

Da maggio 2018, in partenariato con A.O.O.R. “Villa Sofia-Cervello” di Palermo, Dipartimento di Scienze Psicologiche, Pedagogiche e della Formazione-UNIPA e Società Italiana di Psicologia pediatrica, ha stipulato una Convenzione (18 giugno 2018) per l’avvio di un Servizio Interistituzionale di Psicologia Universitario Ospedaliero (S.I.P.U.O.’).

Nell’ambito Educativo-Formativo, l’Istituto ha collaborato negli anni con i Distretti scolastici, con le Scuole del territorio nazionale, con i Presidi Ospedalieri Pediatrici della città di Palermo, di Catania e di Roma, Scuole Primarie e di Secondaria di primo e secondo grado di Palermo, Enna e Trapani e provincia per l’attivazione di progetti rivolti a giovani alunni per la promozione del senso di  cittadinanza, per lo sviluppo di protagonismo sociale e per lo sviluppo di competenze funzionali al successo scolastico e all'auto-imprenditorialità. Molte di queste collaborazioni continuano a dare vita a specifiche linee di intervento.

L’Istituto, inoltre, collabora e ha collaborato con gli Enti locali (Comune, Regione, Provincia di Palermo) e nello specifico, con:

  • Comune di PalermoSettore Servizi Socio-Assistenziali, U.O. Attuazione e Gestione Piano Infanzia e Adolescenzaper la Gestione di Centri aggregativi per minori - lex 285/97, e la partecipazione alla gestione di Eventi e manifestazioni culturali per la promozione delle politiche giovanili (Festival della Città che Educa, 2014); con il Settore Servizi alla Collettività Servizi Igiene e Sanità, e con l’ Assessorato alla Pubblica Istruzione e Area Scuola.

Ha preso parte al tavolo di lavoro “Servizi per l’infanzia” promosso dal Laboratorio Città Educativa istituito dal Comune di Palermo (deliberazione n. 131 del 28.07.2015), a seguito del primo Festival della Città Educativa che ha dato vita a un progetto educativo integrato della città, e che vedeva al suo interno la rappresentanza di tutte le più importanti istituzioni pubbliche deputate alla promozione dello sviluppo di bambini, adolescenti e famiglie (Comune, Università degli Studi di Palermo, Ufficio Servizio Sociale Minorile, Tribunale per i Minori, Procura per i Minori, ASP, Prefettura, Questura, USR Sicilia, Istituzioni scolastiche), insieme a un’ampia rappresentanza del terzo settore (Promozione Sociale, Volontariato, Cooperazione) e  degli ordini professionali.

  • Provincia di Palermo – Assessorato Pubblica Istruzione e Direzione Politiche Sociali.
  • Regione Siciliana - Assessorato Salute, Assessorato Beni Culturali e Assessorato della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro

E’ in atto (protocollo d’intesa del 23/03/2018), inoltre, un partenariato con una rete costituita da associazioni e cooperative sociali, Comune di Palermo e Università degli Studi di Palermo, per la gestione di un progetto per il  contrasto della povertà educativa dei minori 0-6 anni, finanziato da Con I bambini Impresa Sociale, Fondazione per il Sud (progetto “La Cittadella dell’Infanzia”).

Risulta (2018) in fase di aggiudicazione  un Centro di Animazione Territoriale per la promozione della relazione tra generi.

 

ATTIVITA’ SVOLTE NEL TERRITORIO

 

2018       (Da gennaio 2011 ad oggi) Progetto “Ce.S.I.P.P.U.Ò.” (Centro Sperimentale Interistituzionale Polivalente Pediatrico Universitario Ospedaliero) attraverso regimi di convenzioni con l’A.O.O.R. “Villa Sofia Cervello” di Palermo e Dipartimento di Scienze Psicologiche, Pedagogiche e della Formazione, Università degli Studi di Palermo (23/01/2013 e 24/03/14), su specifici progetti del Piano Sanitario Nazionale (PSN 2011, 2012, 2013, 2014, 2015) - Assessorato alla Salute- Regione Siciliana.

               L’Istituto, all’interno della “Buona Pratica” di sistema per il supporto e la riabilitazione psicologica e psicoeducativa nei reparti/servizi del materno infantile/pediatrico,  porta avanti attività di tipo clinico, psico-educativo e psicosociale (colloqui, counseling, percorsi di accoglienza e laboratori per il supporto a bambini e adolescenti con patologia cronica e/o con disabilità e ai loro genitori, accoglienza e supporto al bambino/adolescente in condizioni di emergenza in Pronto Soccorso pediatrico, realizzazione di trasmissioni radiofoniche, di magazine e di video-reality in ospedale).

                         Nell’ambito del Progetto CeSIPPUO’, inoltre, IEDPE prevede costantemente l’attivazione di progetti formativi per giovani in regime di

                         tirocinio formativo e professionalizzante, che prevedono un affiancamento degli psicologi o educatori nella gestione di attività psicoeducative rivolti a minori con patologie

 

2017                 (novembre) Produzione di video per la presentazione del lavoro integrato in Sanità nell’ambito del 1° Congresso Internazionale della Società Italiana di Psicologia pediatrica “Maternal-Infant Health Care: Questions, issues and procedures on integrated practice”.                    

                         Scuola Politecnica - Università Degli Studi di Palermo, Ed. 7,  30 Novembre, 1 e 2 Dicembre 2017

 

2014 e 2015

                         Partecipazione al Festival della Città Educativa, Comune di Palermo con la realizzazione di attività psicoeducative con minori

 

2014       (Dal 2004 ad oggi) Progetto di e di orientamento per giovani studenti universitari (19-25 anni)futuri operatori coinvolti nella promozione delle politiche sociali per i giovani(ai sensi della convenzione con l’Università degli Studi di Palermo per i tirocini n. 10273 del 15/02/2010 e in riferimento ai criteri professionali fissati dall'Ordine degli Psicologi della Regione Sicilia). In particolare sono state rivolte alla categoria di studenti dei corsi di laurea triennali in Psicologia,  iniziative formative di stage e tirocinio all’interno di contesti sociosanitari, psicosociale ed educativi, per la promozione del protagonismo e della partecipazione sociale al fine di sviluppare non solo competenze tecnico professionali, ma anche competenze nell'autonomia, nella progettazione sociale,  nella decision making e nel protagonismo sociale. Si tratta, inoltre, di esperienze formative finalizzate a promuovere nei giovani in formazione una comunicazione con  professionisti senior impegnati nella gestione di progetti di natura psicologica o psicoeducativa o sociosanitaria, etc., in un’ottica di confronto e di scambio intergenerazionale

 

2014       (Dal 2010 ad oggi) Progetti di tirocinio formativo e di orientamento per giovani studenti universitari (19-25 anni), futuri operatori coinvolti nella promozione delle politiche sociali per i giovani (ai sensi della convenzione con l’Università degli Studi di Palermo per i tirocini n. 10273 del 15/02/2010). In particolare sono state rivolte a studenti del corso di laurea triennale in Scienze dell'Educazione, attività del tirocinio  finalizzate non solo allo sviluppo di competenze tecnico professionali, ma anche,  a sviluppare competenze nell'autonomia, nella progettazione sociale, nella decision making e nel protagonismo sociale. In particolare, le iniziative formative di stage e tirocinio sono state attivate all’interno di contesti sociosanitari, psicosociale ed educativi, per la promozione del protagonismo e della partecipazione sociale (Scuole Pimarie e Secondarie di Palermo all'interno delle quali IEDPE ha realizzato progetti POR e PON; Scuola Mantegna Borsellino di Palermo nell'ambito delle attività del centro aggregativo Mercurio (lex 285/97); si tratta, inoltre, di esperienze formative finalizzate a promuovere nei giovani in formazione una comunicazione con  professionisti senior impegnati nella gestione di progetti di natura psicoeducativa, etc., in un’ottica di confronto e di scambio intergenerazionale.

              

2014       (Dal 2010 ad oggi) Progetti di tirocinio professionalizzante  e di tirocinio post-lauream   per giovani laureati dei cdl triennali di Psicologia iscritti alle lauree Magistrali o Specialistiche eper giovani laureati di Psicologia per l'ammissione agli esami di abilitazione alla professione, futuri operatori coinvolti nella promozione delle politiche sociali dei giovani (ai sensi della convenzione con l’Università degli Studi di Palermo per i tirocini n. 10273 del 15/02/2010 e in riferimento ai criteri professionali fissati dall'Ordine degli Psicologi della Regione Sicilia). In particolare, le attività si sono rivolte a studenti delle lauree magistrali o specialistiche in Psicologia (Psicologia Clinica e Psicologia Clinica dell'Arco di Vita). Le attività del tirocinio sono state finalizzate non solo allo sviluppo di competenze tecnico professionali, ma anche,  a sviluppare competenze nell'autonomia, nella decision making e nel protagonismo sociale. Va sottolineato che nell’ambito di tali attività di tirocinio, i giovani in formazione sono stati coinvolti nell’organizzazione di eventi culturali e di comunità (es. partecipazione all’organizzazione delle diverse edizioni della Giornata del Bambino/Adolescente nei luoghi di cura, di cui IEDPE è sempre stato partner); percorsi questi che hanno promosso l’attivazione di processi di sviluppo creativo giovanile.

 

2013           Progetto "Work Experience Formative" per giovani in condizioni di fragilità sociale coinvolti nel progetto “PRODURRE SOCIALE X FARE COMUNITA’” – PROGRAMMA OPERATIVO OBIETTIVO  CONVERGENZA 2007-20013, Fondo Sociale Europeo, Regione Siciliana, (codice 2007, IT. PO. 003/III/G/F/6.2.1/00110). In particolare, sono stati attivati specifici percorsi di work experience per due corsisti (giovani donne in condizioni di fragilità sociale) del corso “Tecnico per la realizzazione di eventi” attivato dal progetto, finalizzati a promuovere l’autoimprenditorialità e a sviluppare competenze per l’inserimento nel mondo del lavoro. Nello specifico, le due giovani sono state coinvolte in attività di progettazione e pianificazione di eventi culturali funzionali a promuovere una sensibilità delle istituzioni coinvolte nel socio-sanitario e dei singoli cittadini verso le problematiche di minori in condizioni di fragilità.

 

2012/13 Progetto “Piano Infanzia e Adolescenza” del Comune di Palermo ex legge 285/97 (Area della Cittadinanza Sociale Settore Servizi Socio-Assistenziali, U.O. Attuazione e Gestione Piano Infanzia e Adolescenza L. 285/97) - CENTRO AGGREGATIVO “MERCURIO”- Social Network territoriale, realizzato presso l’Istituto Comprensivo Mantegna Borsellino di Palermo. Il centro ha previsto specifiche azioni di sostegno per giovani madri (25-35 anni)  in condizioni di fragilità psicosociale del quartiere Boccadifalco. Nello specifico, sono stati attivati con 10 madri under 35, laboratori sulla scoperta delle proprie risorse come madri e come donne, laboratori sull'imprenditorialità femminile e spazi di ascolto delle difficoltà connesse alla gestione delle funzioni genitoriali. Il Centro, inoltre, si è definito come uno spazio educativo-formativo, al cui interno bambini e ragazzi, potessero stabilizzare, potenziare e sviluppare capacità, competenze e relazioni funzionali all’essere protagonisti della comunità sociale, sia uno spazio in cui anche i genitori vengono coinvolti per promuovere forme di benessere individuale e sociale. Il progetto ha previsto l’attivazione di:

  • Attività laboratoriali rivolte a minori di età compresa tra 6-13 anni finalizzate a dare vita ad un Centro Redazionale di territorio attraverso la realizzazione di prodotti radiofonici, fiction sull’essere cittadini attivi, protagonisti per il web e televisivi (per un totale di h. 960).
  • Attività rivolte ai genitori per il supporto alla competenza genitoriale per un totale di h. 70

 

2011 Gennaio- Giugno  Programma Operativo Obiettivo Convergenza 2007-2013, Fondo Sociale Europeo, Regione Siciliana. Progetti per Sostenere Azioni Educative e di Promozione della Legalità e Cittadinanza Attiva. Progetto Tra Polis ed Agorà, realizzato presso l’Istituto Comprensivo “G. B. Cinà” Campofelice di Roccella e Lascari. Il progetto ha previsto l’attivazione di:

  • Attività Laboratoriali rivolte agli alunni per un totale di h. 525 (percorsi differenziati per alunni della scuola dell’Infanzia e della scuola primaria e secondaria di primo grado sia del plesso di Campofelice che in quello di Lascari)
  • Attività laboratoriali di formazione e supervisione rivolti agli insegnanti per un totale di h. 10 (sia del plesso di Campofelice che in quello di Lascari)
  • Attività laboratoriali rivolte ai genitori per il supporto alla competenza genitoriale per un totale di h. 40 (sia del plesso di Campofelice che in quello di Lascari)

 

2011 Maggio- Dicembre  Programma Operativo Obiettivo Convergenza 2007-2013, Fondo Sociale Europeo, Regione Siciliana. Progetti per Sostenere Azioni Educative e di Promozione della Legalità e Cittadinanza Attiva. Progetto “Officina di cittadinanza Partenariato per lo sviluppo creativo delle coscienze” realizzato presso Istituto Comprensivo Mantegna Borsellino Palermo. Il progetto ha previsto l’attivazione di:

  • Azioni educativo-formative rivolte agli alunni per un totale di h. 50
  • Formazione degli operatori per un totale di h. 22
  • Seminari e gruppi per il supporto alla competenza genitoriale rivolti ai genitori per un totale di h. 30
  • Gruppi di lavoro tra i referenti dei diversi enti coinvolti per un totale di h. 60

 

2011 (Febbraio) - 2012 (marzo) Programma Operativo Obiettivo Convergenza 2007-2013, Fondo Sociale Europeo, Regione Siciliana. Progetti per Sostenere Azioni Educative e di Promozione della Legalità e Cittadinanza Attiva. Progetto “La scuola per tutti: costruiamo la nostra cittadinanza” realizzato presso l’Istituto Comprensivo Infanzia Primaria Secondaria di primo grado “Boccadifalco Tomasi di Lampedusa” Palermo. Nello specifico si è lavorato per la Valutazione delle azioni laboratoriali rivolte ai minori  e giovani coppie di genitori, con preferenza di coinvolgimento in funzione della condizione di rischio psicosociale (h. 60).

 

2010           Master in “Progettazione, programmazione e sviluppo di interventi educativi di strada”con erogazione di voucher formativo ammesso a Catalogo Interregionale Alta Formazione attivato dall’Ente di Formazione Eris. Il Master, rivolto a giovani laureati dai 23 ai 26 anni) era finalizzato aformare una figura specializzata in grado di progettare, programmare e realizzare interventi secondo la prospettiva dell’educativa di strada per la gestione integrata del territorio, migliorando, quindi, le condizioni di collaborazione tra P.A.,Terzo Settore e Società Civile, sviluppando nei destinatari capacità di analisi dei bisogni emergenti (impliciti ed espliciti),  sviluppo della domanda, valorizzazione delle risorse del territorio attraverso metodiche educative di strada.

 

2008 (Giugno-Dicembre)     Progetto “I Piccoli Redattori Crescono” Un’Esperienza per il progetto  di vita del bambino in ospedale, rivolto a bambini ospedalizzati presenti nei reparti di cardiologia, ortopedia, pediatria e chirurgia pediatrica del Presidio Ospedaliero “Casa del Sole” di Palermo, Finanziato dalla Provincia Regionale di Palermo Direzione Politiche Sociali.

 

2008 (Gennaio-Settembre)     Progetto“Mi vuoi come amico?” Una rete sociosanitaria orientata dal pediatra di famiglia per accompagnare il bambino affetto da patologia oncologica e la sua famiglia” finanziato dal Comune di Palermo  Settore Servizi alla Collettività Servizi Igiene e Sanità, in collaborazione con la F.I.M.P. (Federazione Italiana Medici Pediatri)

 

2008 (Marzo-Maggio)   Progetto "La qualità della comunicazione e della relazione attraverso la prospettiva della personalizzazione”, Istituto Comprensivo Giuseppe Di Vittorio; il progetto ha previsto una duplice direzione dell’intervento: una rivolta ai docenti e una rivolta ai gruppi classe di riferimento.

 

2006 (Febbraio)- 2007 (Giugno)      Progetto educativo “Il Linguaggio dell’Arte nella comunicazione tra le diversità"  II Edizione, rivolto a bambini appartenenti a contesti socio-culturali svantaggiati, effettuato nell’anno scolastico 2006/07 presso la Scuola Media Statale P. Mattarella, Via Bonagia n. 2 Palermo, gs. Delibera di G.M. n° 590 del 29/12/2006.

 

2007 (Marzo-Maggio)   Progetto "Specchio specchio delle mie brame……l’intelligenza emotiva, come fattore speculare per la gestione  dell’affettività nella relazione alunno - docente” Ist. Com. Karol Wojtyla; il progetto ha previsto una duplice direzione dell’intervento: una rivolta ai docenti e una rivolta ai gruppi classe di riferimento.

2007 (Marzo-Maggio)   Progetto "La qualità della comunicazione e della relazione attraverso la prospettiva della personalizzazione” Istituto Comprensivo Giuseppe Di Vittorio; il progetto ha previsto una duplice direzione dell’intervento: una rivolta ai docenti e una rivolta ai gruppi classe di riferimento.

 

Febbraio 2006 – Giugno  2007          Progetto ”Il Linguaggio dell’arte nella comunicazione tra le diversità” Comune di Palermo Assessorato Pubblica Istruzione presso L’Istituto Comprensivo Piersanti Mattarella, Palermo, rivolto a bambini appartenenti a contesti socio-culturali svantaggiati

                  

2006           Progetto “La comunicazione: un ponte verso la prospettiva dell’interculturalità”, rivolto ai docenti della Direzione Didattica Ferrara, Palermo, al fine di favorire l’integrazione tra culture diverse a scuola.

                           

2006           Progetto “Nuovi e vecchi problemi” di orientamento, rivolto ai docenti dell’Istituto Tecnico per Geometri Hodierna di Mussomeli.

                  

2006 (Gennaio-Novembre)     Progetto “Kore, la possibilità di essere madri: un percorso di counseling per le madri dei bambini ospedalizzati” attivato presso l’I.M.I. (Istituto Materno Infantile di Palermo) per i reparti di neonatologia e chirurgia infantile, finanziato dalla Regione Siciliana Assessorato della Famiglia, delle Politiche Sociali e delle Autonomie Locali

 

2005 (Novembre)- 2006 (Dicembre)         Progetto “Caravella” (ai sensi della lex 285/97) Assessorato Diritti ai Minori attivato presso il Liceo Scientifico Einstein e l’Istituto Tecnico Commerciale Crispi. Il progetto si è caratterizzato come percorso di orientamento rivolto innanzitutto, agli studenti del biennio degli istituti indicati al fine di sviluppare le competenze di base e trasversali, ma anche ai docenti di riferimento e alle famiglie.

        

Novembre 2004- Novembre 2005   Progetto “Caravella” (ai sensi della lex 285/97) Assessorato Diritti ai Minori attivato presso il Liceo Scientifico Einstein e l’Istituto Tecnico Commerciale Crispi. Il progetto si è caratterizzato come percorso di orientamento rivolto innanzitutto, agli studenti del biennio degli istituti indicati al fine di sviluppare le competenze di base e trasversali, ma anche ai docenti di riferimento e alle famiglie.

 

2005           Workshop “Il Suono nel lavoro di sostegno ai bambini ospedalizzati”,             svolto presso Ospedale “Casa del Sole” di Palermo.

 

2005                    Progetto “Portfolio delle competenze” organizzato per il gruppo di docenti della Tesol-Italy di Agrigento, svolto presso liceo classico “Empedocle” di Cammarata.

        

2005           Progetto “La solidarietà: una relazione tra differenze”, finalizzato alla promozione dell’integrazione sociale dei minori con disabilità visiva; attivato presso l’Istituto “Braille” di Palermo e finanziato dall’Assessorato alla Pubblica Istruzione di Comune di Palermo.

        

2005           Progetto “L’orizzonte in una stanza, uno spazio di vita come spazio del possibile per il bambino ospedalizzato”, a favore dei bambini ospedalizzati Regione Siciliana Assessorato Beni Culturali realizzato presso l’Unità Ospedaliera Casa del Sole Palermo

 

2004           Progetto “Memory” realizzato presso l’Istituto IPSSAR Trapani e finalizzato alla formazione dei docenti in merito alla gestione del percorso di valutazione delle competenze degli alunni

                  

Gennaio 2004- Luglio 2004    Progetto “Protagonisti della legalità”attivato presso la S.M.S. “E. Basile”, la S.M.S. “G. Verga” e il Servizio di “Scuola in Ospedale” dell’Ospedale “G. Di Cristina e M. Ascoli”, Palermo.

 

2004           Progetto “Costruiamo il Sociale” finanziato dal Fondo Sociale Europeo attivato dal Centro Studi Speedy nei centri di formazione di Palermo, Raffadali, San Cataldo; il progetto era rivolto a giovani inoccupati (dai 18 ai 30 anni) e finalizzato allo sviluppo di specifiche competenze, nell’ottica della riqualificazione al lavoro

 

2004           Corso di formazione rivolto a giovani disoccupati (dai 18 ai 30 anni), per la qualifica di: “Operatore sociale dei minori a rischio di emarginazione”, finanziato dal Fondo Sociale Europeo, attivato dalla Croce Rossa Italiana, Comitato regionale della Sicilia, sede di Catania.

 

Settembre 2003- Giugno 2004                  Rete SelinonProgetto Finanziato Indire Firenze dal 1/09/03 al 1/06/04, realizzato presso la Scuola Media Pappalardo di Castelvetrano: “Ricerche per migliorare la qualità dell’integrazione scolastica”; il progetto si è rivolto ad operatori della rete, alunni e genitori di altre etnie, prevedendo l’attivazione di specifici percorsi esperienziali e formativi.

 

2003           Progetto di formazione dei docenti "Dalle 'ombre' alle 'idee': un percorso formativo" attivato presso l'Istituto Tecnico Industriale Vittorio Emanuele III, Palermo; il progetto è stato condotto secondo uno specifico modello di formazione messo a punto dallo IEDPE: modello IRF.

 

2003           Progetto "Educare alla legalità attraverso l'innovazione educativo-didattica" attivato presso l'Istituto Comprensivo Michelangelo Buonarroti, Palermo.

 

2003           Progetto "Caravella" L. 285/97 nell'ambito del piano territoriale in favore dell'infanzia e dell'adolescenza finanziato dal Comune di Palermo, Settore Attività Sociali  Intervento Area Scuola, rivolto a ragazzi delle scuole superiori di Palermo.

 

2003                    Rete SelinonProgetto Finanziato Indire Firenze 1/09/02 al 1/06/03 realizzato presso la Scuola Media Pappalardo di Castelvetrano.Il progetto: Efficacia ed efficienza in un contesto qualitativo dell’integrazione rivolto a soggetti istituzionali coinvolti nel sostegno alla disabilità.

2002          Progetto di formazione per docenti “L'intervento educativo-trasformativo sull'orientamento base” attivato presso la Scuola Media Statale A. Pavone, Valguarnera.

 

2002          Progetto “Protagonisti: agire le trasformazioni educativo-didattiche” promosso e finanziato dall’Assessorato Pubblica Istruzione della Provincia Regionale di Palermo e attivato presso il Liceo Linguistico Provinciale di Palermo; il progetto è stato realizzato con docenti del liceo indicato, secondo il modello IRF, messoa punto dallo IEDPE, e in un’ottica speculare, ha previsto anche l’attivazione di metodiche nei gruppi-classe di riferimento.

                 

2002          Attivazione di un progetto per anziani “Lavorare per lo sviluppo dell’anziano attraverso il potenziamento della relazione Giovane-Adulto” attivato presso la Scuola Media Statale Ignazio Florio, Palermo.

 

2002          Attivazione del progetto “Forme di progettazione per lo sviluppo dell’offerta formativa” rivolto ai docenti, realizzato presso l’Istituto Comprensivo, Camporeale.

 

2002          Convenzione per l'erogazione di servizi nell'ambito del P.O.R. Sicilia Progetto 1999. IT. 16.1.PO.011/3.06/9.2.5/0143 con la Scuola media Statale Don Lorenzo Milani di Palermo per la realizzazione del progetto “Cinque su sette cannoli” finanziato con D. A. n°299 del 21/06/2002 nell'ambito del P.O.R. Sicilia 2002-2006 misura 3.1.6.

 

2002          Progetto di formazione per docenti “Trasformare la motivazione ad apprendere” attivato presso l’Istituto Magistrale Rosina Salvo, Trapani.

                 

2002          Progetto di formazione per docenti “Teatro a scuola” attivato presso il Circolo Didattico Plesso Europa, Barrafranca.

2002           Progetto “Il cantastorie racconta la terra” finanziato dall'Assessorato Comunale alla Pubblica Istruzione all'interno delle attività del Tempo d'estate attivato presso il Circolo Didattico Abba, Palermo.

                 

2001           Corso di aggiornamento “Organizzare il percorso curriculare attraverso una programmazione modulare”, attivato presso l’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore “Madre Teresa di Calcutta” – Casteltermini e Cammarata

 

2000/2001  Attivazione di un servizio di consulenza psicologica attivato presso il Circolo Didattico “Cavallari” – Palermo e rivolto ad alunni a rischio psicosociale e alle loro famiglie, così come, agli insegnanti di riferimento.

 

2001           Progetto “Veni, Vidi, Vici”, promosso e finanziato dall’Assessorato della P.I. della Provincia Regionale di Palermo e attivato con gli studenti dell’ultimo anno del Liceo di Scienze Sociali “Finocchiaro Aprile” – Palermo. Il progetto era finalizzato alla promozione di motivazione al protagonismo scolastico e al successo formativo e nella vita.

 

2000/01      Attivazione di un servizio di consulenza psicologica rivolto ad alunni a rischio psicosociale, insegnanti e famiglie, presso l’Istituto Comprensivo “L. Pirandello” - Alia.

 

2000           Docenza e gestione delle esercitazioni e dei lavori di gruppo al “Corso di formazione interprofessionale sulla comunicazione”, realizzato presso il Dipartimento Amministrazione Penitenziaria, Provveditorato Regionale per la Sicilia Occidentale, Ministero di Grazia e Giustizia.

 

2000           Docenza e gestione delle esercitazioni e dei lavori di gruppo per la materia “La comunicazione quale strumento indispensabile per agevolare i rapporti con tutti gli operatori” al Corso di Formazione rivolto al personale del Corpo di Polizia Penitenziaria Casa di Reclusione Favignana

 

2000           Corso di aggiornamento sull’autonomia come esito trasformativo, svoltosi presso la Scuola Media Statale Gramsci di Palermo.

 

2000           Progetto “Rockfeller: dall’imprenditoria per l’inserimento tra presente e futuro”, rivolto parallelamente ai docenti e ai ragazzi dell’ultimo anno di scuola secondaria di secondo grado, svoltosi presso l’Istituto Tecnico Industriale E. Majorana. Il corso è stato calibrato in termini di crediti formativi secondo la normativa CEE e in collaborazione con il Distretto Scolastico IV/42.

                  

2000           Progetto di rete PASS (pubblica amministrazione sviluppo sud), finalizzato all’innalzamento della qualità scolastica, realizzato presso l’Istituto Professionale per l’Industria e l’Artigianato “Archimede” – Cammarata.

 

2000           Progetto “Gestire il progetto Elica in rete” L285/97 per la promozione del benessere del minore finanziato dal Comune di Palermo Assessorato per la persona, per la famiglia e per la comunità Servizio Tutela Diritti dei Minori.

2000           Seminario Internazionale Terzo Millennio: dove e con chi va l’educazione in Europa finanziato dalla Provincia Regionale di Palermo Area Programmazione Scolastica e Politiche Sociali.

 

1999/00      Alcuni componenti hanno partecipato alla gestione del Corso per la qualifica dirigenziale rivolto ai Capi d’Istituto della regione Sicilia, organizzato dal CUOA-CERISDI e IRI-Università Tor Vergata.

 

1999           Progetto di orientamento “Rosa dei Venti”, per la formazione di figure di sistema nell’organizzazione scuola per il coordinamento e la gestione di percorsi di orientamento, finanziato dalla Provincia Regionale di Palermo, svoltosi presso la scuola Media Statale Buonarroti di Palermo.

                  

1999           Progetto “Dall’eliminazione all’attraversamento del rischio”, formazione alla gestione di laboratori per l’orientamento per i ragazzi, svoltosi presso l’Istituto L. Einaudi di Palermo.

 

1999           Progetto “Dall’eliminazione all’attraversamento del rischio”, formazione alla gestione di laboratori per l’orientamento per i ragazzi, svoltosi presso l’Istituto Alberghiero P. Borsellino di Palermo.

1999           Docenza e gestione delle esercitazioni e dei lavori di gruppo al “Corso di formazione di interprofessionale sulla comunicazione”, Dipartimento Amministrazione Penitenziari Penitenziaria, Provveditorato Regionale per la Sicilia Orientale, Ministero di Grazia e Giustizia.

                  

1999           Corso su “Metodologia tra educazione e sviluppo,” inserito nel Piano Provinciale dell’aggiornamento del Provveditorato di Enna, Direttiva Ministeriale P.I. n. 305, svoltosi presso l’Istituto Tecnico Duca D’Aosta di Enna.

 

1999           Corso di aggiornamento sull’autonomia come esito trasformativo, svoltosi presso la Scuola Media Statale Dante Alighieri di Nicosia.

 

1999           Corso di orientamento e somministrazione P.I.A. (Prove di Intelligenze Applicate), per il Distretto Scolastico 2/40, svoltosi presso l’Istituto Tecnico Industriale V. Emanuele III di Palermo; l’Istituto tecnico Industriale A. Volta di Palermo; la Scuola Media Statale A. Da Messina di Palermo; la Scuola Media Statale B. D’Acquisto di Palermo; la Scuola Media Statale Federico II; la Scuola media Statale G. Garibaldi; la Scuola Media Statale A. Marconi; la Scuola Media Statale G. Roncalli. Il PIA rappresenta una specifica tecnica di assessment da utilizzare nei percorsi di orientamento formativo degli alunni.

                  

1998           Corso sulla prevenzione della dispersione scolastica per insegnanti, svoltosi presso l’Istituto Tecnico Commerciale Arcoleo di Caltagirone.

 

1998           Corso di formazione “Tour nella galassia” per la prevenzione della dispersione scolastica per i ragazzi, svoltosi presso l’Istituto Alberghiero “Paolo Borsellino” di Palermo.

 

1998           Corso di aggiornamento per insegnanti sulla Didattica breve, svoltosi presso l’Istituto Tecnico Commerciale G. Salerno di Gangi.

 

1998           Corso sulla Dispersione Scolastica Titolo II “Creare con la Sabbia”, svoltosi presso la Scuola Media Statale I. Florio di Palermo.

 

1998           Corso sul disagio giovanile, inserito nel Piano Provinciale dell’aggiornamento del Provveditorato di Palermo, Direttiva Ministeriale P.I. n. 305, svoltosi presso l’Istituto Alberghiero “P. Borsellino” di Palermo.

                  

1998           Corso sul Disagio Giovanile inserito nel Piano Provinciale dell’aggiornamento del Provveditorato di Trapani, Direttiva Ministeriale P.I. n. 305.

 

1998           Corso di aggiornamento rivolto ai docenti realizzato presso la Scuola Media Quasimodo Palermo.

                  

1997           Corso sullo sviluppo della mentalità scientifica, svoltosi presso il Circolo Didattico Villagrazia di Palermo.

 

1997           Corso sulla gestione della scuola secondo la “logica” dello sviluppo del cambiamento, inserito nel Piano Provinciale dell’aggiornamento del Provveditorato di Palermo, Direttiva Ministeriale P.I. n. 305, svoltosi presso l’Istituto Alberghiero “P. Borsellino” di Palermo.

                  

1997           Corso di aggiornamento sulla progettualità educativa rivolto agli insegnanti, svoltosi presso il Liceo Classico di Corleone.

 

1997           Laboratorio sulla valenza educativa della metodica del “Creare con la sabbia”, per il supporto a bambini e adolescenti in condizioni di rischio evolutivo,finanziato dall’Assessorato agli Affari Sociali della Provincia Regionale di Palermo, svoltosi presso il Liceo Classico “Meli” di Palermo.

 

1996/99      Progetti di prevenzione dell’abbandono scolastico, finanziati dal fondo sociale europeo sulla linea di finanziamento F9, svolti presso le scuole secondarie di secondo grado: I.T.C. Einaudi (Pa); Istituti Professionali Salvemini e Borsellino, IPPSSAR Secondo Palermo (Pa), I.P.S.I.A di Bagheria, I), I.P.S.I.A Ascione (Pa), Istituto professionale nautico di Trapani e Mazzara del Vallo

 

1996           Corso sulla progettazione educativa e sull’organizzazione, svoltosi presso il Liceo Classico di Piazza Armerina.

                  

1996           Corso sulla progettazione educativa e sull’organizzazione, svoltosi presso l’Istituto Tecnico per Geometri di Piazza Armerina.

                  

1996           Corso sulla funzione orientativa della scuola, svoltosi presso l’Istituto Magistrale Finocchiaro Aprile di Palermo.

 

1996           Corso sull’uso del Laboratori esperienziali nelle attività di orientamento della scuola media di I grado, svoltosi presso la Scuola Media Cascino di Piazza Armerina.

 

1996           Corso di formazione sui laboratori degli asili nido rivolto agli educatori degli asili nido, svoltosi presso l’Asilo nido “Maria Pia di Savoia” finanziato dall’Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Palermo.

 

1996           Corso di aggiornamento sulla progettualità educativa rivolto agli insegnanti, svoltosi presso il Liceo Classico “Umberto” di Palermo.

                  

1996           Corso sulla progettazione educativa e sull’organizzazione, progetto                          svoltosi presso l’Istituto Tecnico Industriale di Piazza Armerina.

Si sottolinea che tutti i servizi attivati dall’Istituto sul territorio, vengono sottoposti ad un’azione di monitoraggio e valutazione sia rispetto agli esiti relativi agli obiettivi prefissati, sia come valutazione del processo secondo gli indicatori di qualità.

 

Si precisa che i singoli componenti dello IEDPE Palermo hanno, negli anni, preso parte a percorsi di formazione dei docenti (progetti PON) e al progetto Produrre Sociale X Fare Comunità, Programma Operativo Obiettivo Convergenza 2007/2013, Fondo Sociale Europeo, Regione Siciliana (2011-2014). E ancora, hanno partecipato, in qualità di docenti a diverse edizioni di Master  e Corsi di Perfezionamento Universitari (2003-2018)

 

ATTIVITA’ SVOLTE NELL’AREA DELLA RICERCA

Tra i percorsi di ricerca vanno ricordati anche quelli relativi alla validazione di specifiche metodiche:

  • Validazione di strumento di rilevazione del Child Neglect, all’interno dell’unità di ricerca avviata dalla Società Italiana di Psicologia pediatrica (2016-2018)
  • Validazione di metodiche per lo sviluppo del profilo motivazionale (2012)
  • Percorsi di training per la prevenzione del rischio di ADHD in età prescolare (2012)
  • Validazione del laboratorio “Creare con la sabbia”, metodica di intervento (1999-2004).
  • Validazione del modello I.R.F. – un modello di formazione alternativo alla ricerca-azione (2002-2004)
  • Validazione del P.I.A. - prove di intelligenza applicate”, strumento per l’autovalutazione della tendenza processuale caratterizzante nella gestione di situazioni di problem solving (1997-2006)
  • "Il servizio Scuola in Ospedale per l'attraversamento del rischio 'malattia' (2003-2004)
  • Il counseling nelle realtà scolastiche (2000-2001)
  • Il lavoro dei CSSA nella reintegrazione delle donne in esecuzione di pena esterna – La legge Finocchiaro (2001)
  • La relazione educativa madre-bambino nella detenzione (2003)
  • Costruzione di laboratori disciplinari interattivi (2003)
  • Il counseling alle madri nell’ospedalizzazione pediatrica (2004-2005)
  • Progetto di Sperimentazione con il Centro Educativo Sperimentale Interistituzionale Pediatrico Universitario Ospedaliero C’E’. ..S.I. .. P.U.O’. nei presidi pediatrici Ospedalieri della città di Palermo  (2006-2007)
  • Progetto di Simulazione attivato dal 18 Giugno al 14 Luglio 2007, presso il Presidio Ospedaliero Pediatrico “Casa del Sole” – AUSL 6, con il patrocinio della Provincia Regionale di Palermo – Assessorato alle Politiche Sociali

Gli esiti di queste aree di ricerche hanno trovato contestualizzazione all’interno di numerose pubblicazioni

 

ORGANIZZAZIONE E PARTECIPAZIONE ALL’INTERNO DI SEMINARI E CONVEGNI

Dal 1996 ad oggi, lo IEDPE ha organizzato, nel territorio locale, alcuni specifici seminari in collaborazione con l’Università degli Studi di Palermo e con gli Enti Locali. Ha inoltre, contribuito alla realizzazione e ha partecipato a numerosi convegni, congressi e iniziative formative attivate nel territorio regionale e nazionale.






Home   |    Chi siamo    |    Mission    |    Progetti    |    Expertise    |    Convenzioni    |    Convegni e Congressi    |    Collabora con noi    |    Contatti

IEDPE Istituto Europeo per il disagio e la promozione Evolutivo-Educativa - Palermo - © 2020
Sede Operativa: Via Principe di Paternò, 192 | 90145 Palermo
P. IVA 04475220820 - Email: iedpe@tiscalinet.it - Area Riservata